La Cantina Casa Roma

 

Situata in un’area vocata alla millenaria coltura della vite, Casa Roma unisce alla produzione di vini internazionali tradizionali, la salvaguardia dei vitigni autoctoni, a cui molto tempo e risorse sono dedicate.Vitigni come il Raboso Piave, Manzoni Bianco che rappresentano l’eccellenza della Marca Trevigiana, uniti alla rarissima Marzemina bianca.

Oggi poi certamente non può essere trascurata la coltivazione dell’uva Glera che, nei terreni sassosi del Piave, trova la sua espressione nella produzione del Prosecco DOC TREVISO.

Infine, per rispondere al nostro credo, di innovare attraverso la tradizione, oggi affianchiamo alla sperimentazione di nuovi vitigni “resistenti”, l’oramai conclusa conversione biologica.

 

Le Terre del Piave

 

Nella zona Doc dei Vini del Piave, che, dalle colline di Conegliano, si snoda lungo la pianura tra Treviso e Venezia, convivono da sempre i tradizionali vitigni internazionali con antiche varietà autoctone.
Nel percorrere la Strada dei Vini del Piave si possono osservare oltre al diffuso e più famoso Prosecco, le culture di Cabernet, Merlot, Pinot Grigio e Chardonnay, vitigni che dall’inizio del 900 hanno trovato dimora ideale in questi terreni.
È la nostra mission la coltivazione, cura, e conservazione di vitigni autoctoni quali il Raboso, indigeno della Marca Trevigiana, il Manzoni Bianco, il Manzoni Moscato e la Marzemina Bianca, unica, rara e antica varietà. 
Seppur non autoctono è tuttavia tipico il Carmenère che ha trovato nei terreni argillosi la possibilità di esprimere al meglio il suo frutto.

 

La nostra filosofia

 

La produzione dei tradizionali vitigni internazionali, così come la salvaguardia e promozione dei vitigni autoctoni, non può essere fatta senza la passione per la viticoltura e per il proprio territorio.
Conoscere il territorio significa conoscerne la storia, il suo passato e le sue future potenzialità.
Ecco perché accanto alla Bellussera, simbolo della tradizioni vitivinicola di questo territorio, sviluppiamo la coltivazione biologica e la sperimentazione che rappresentano senz’altro l’innovazione e il futuro.